Riabilitazione Neuromotoria: un metodo fisioterapico

La riabilitazione neuromotoria è una metodica fisioterapica di grande rilevanza per coloro che hanno subito un danno al sistema nervoso centrale e/o periferico.
Le patologie più importanti sono emiplegie, paraplegie e tetraplegie.
Le prime sono causate da un problema ischemico, emorragico o tumorale a livello cerebrale.
Le seconde riguardano il sistema nervoso periferico: midollo spinale, traumi, compressioni, tumori e alcune sindromi degenerative periferiche.
La finalità dell’intervento fisioterapico e riabilitativo è quello di ottenere il maggior livello di autonomia del paziente sia motorio che psicologico e mantenere nel tempo i risultati acquisiti.

Il nostro centro, grazie anche a un lavoro d’equipe, offre a questi pazienti l’opportunità di essere trattati sia nella fase acuta che in quella conservativa.
L’anamnesi, le cause dell’evento patologico e la collaborazione con il medico di base e il neurologo sono fondamentali per impostare il trattamento personalizzato del paziente.

Elenchiamo le patologie più frequenti:

  • Vascolopatie cerebrali: ictus-ischemici o emorragici
  • Malattie demielinizzanti: sclerosi multipla, leucodistrofie
  • Paralisi pseudo bulbariprogressive
  • Postumi di interventi di neurochirurgia (tumori e aneurismi)
  • Morbo di Parkison, distonie
  • Atassie
  • Para e tetraplegie

Leave a Comment