Le patologie più comuni per chi pratica il ciclismo.

Le patologie più comuni per chi pratica il ciclismo.

Il ciclismo è uno sport adatto a tutte le età che può donare tanti benefici al sistema cardiocircolatorio e al metabolismo.
Come per ogni attività fisica il rischio d’infortuni è sempre in agguato.
Bicicletta e corsa (leggi il nostro articolo sul running) hanno molte patologie in comune.


SINDROME DELLA BANDA ILEOTIBIALE

Il dolore al lato esterno del ginocchio conosciuto come sindrome della banda ileotibiale è uno degli infortuni in comune con la corsa.
Generalmente il dolore inizia durante l’allenamento e peggiora quando s’interrompe l’attività.
È importante rinforzare i muscoli dei fianchi e dei glutei, del ginocchio e mantenere la postura corretta durante la pedalata.

La fisioterapia è necessaria per ridurre la rigidità del tendine con massaggi del quadricipite (massoterapia) attorno all’area dolorante.


 

SINDROME FEMORO-ROTULEA

È un dolore che si riscontra nella parte frontale del ginocchio, attorno all’area della patella.
Il dolore è solitamente più intenso dopo l’allenamento e può essere sintomo di un danno o un’infiammazione da frizione tra l’osso e la cartilagine.
Si consiglia di modulare gli allenamenti in relazione alla propria preparazione fisica e rinforzare gradualmente i muscoli del ginocchio.

L’approccio fisioterapico con l’ausilio di tecarterapia (Pronexibus) combinato con sedute di osteopatia garantisce solitamente una rapida regressione del problema.


LOMBOSCIATALGIA

Il dolore alla schiena alla zona lombare o sciatica è molto diffuso tra i ciclisti a causa della posizione che viene mantenuta a lungo in sella alla bici.

Per risolvere l’infiammazione ai muscoli della schiena o del nervo sciatico (sciatalgia) interveniamo con sedute mirate di osteopatia e fisioterapia per ripristinare l’equilibrio strutturale di vertebre e bacino e sciogliere la rigidità muscolare.

 


 

DOLORE ALL’ANCA e ALL'INGUINE

Il dolore all’anca o all’inguine in relazione all’attività fisica in bicicletta possono essere causati dalle seguenti patologie:

Tendinite. Come già spiegato in precedenza l’infiammazione del tendine della banda ileotibiale è causa frequente del dolore nell’area dell’anca e della coscia. 

Borsite. Quando la pratica sportiva richiede sforzi notevoli (come nel caso di atleti o in chi pratica il fuori strada), la causa del dolore all’anca potrebbe essere l’infiammazione della borsa sierosa in corrispondenza del grande trocantere (lato esterno del bacino). In questo caso, il dolore può intensificarsi durante la notte, quando si assume una posizione supina sul fianco.
Il nostro staff è in grado di eseguire una valutazione clinica e impostare la giusta terapia per il ripristino del movimento articolare e riduzione del dolore.

Artrosi. Nel caso di età avanzata o di allenamenti eccessivi e intensi chi pratica sport può essere soggetto al logoramento della cartilagine dell’anca. Una patologia piuttosto grave che richiede la visita dello specialista.


Il nostro team di fisiatri, ortopedici e fisioterapisti, vanta una lunga esperienza nel trattamento di sportivi professionisti. 
I nostri esperti sapranno stabilire il miglior programma di recupero per il tuo problema, prenota subito la tua visita!

Share:

Richiedi una visita

Compila il modulo di richiesta, sarai ricontattato dalla nostra segreteria.

Modulo richiesta