Ernia del disco: cause, sintomi e terapia

Ernia del disco: cause, sintomi e terapia

La colonna vertebrale, chiamata anche rachide, è il principale sostegno del corpo umano.
E’ costituita da 33 vertebre, collegate tra loro da strutture fibrocartilaginee flessibili chiamate dischi intervertebrali.
I dischi intervertebrali permettono il movimento naturale della colonna vertebrale e hanno il compito di  ammortizzare l'intera struttura dalle continue sollecitazioni e dai microtraumi, preservandola dall'usura. 
Tuttavia, in alcuni casi, la rottura della parte esterna del disco determina la fuoriuscita di materiale gelatinoso tra una vertebra e l'altra, causando la compressione e l'irritazione dei nervi che circondano la colonna con conseguente dolore.



ERNIA DEL DISCO: CAUSE E FATTORI DI RISCHIO

Con il passare degli anni, i dischi della colonna vertebrale possono perdere flessibilità ed elasticità con il rischio di lacerarsi più facilmente.
L'ernia discale si manifesta solitamente in seguito a microtraumi ripetuti (lavori fisicamente impegnativi, ma anche postura sbagliata) o a causa di  un trauma importante avvenuto solitamente qualche giorno prima dell’erniazione.
L'ernia del disco può coinvolgere ogni porzione del rachide ma ha frequenza prevalente in regione lombare/lombosacrale e cervicale; le ernie del disco dorsali sono molto più rare. 


ERNIA DEL DISCO: I SINTOMI

Il sintomo principale di questo disturbo è il dolore intenso nella zona dove si è verificata la lesione, tale, a volte, da non permettere nessun movimento o sforzo.
I sintomi variano a seconda dell'età e del punto della colonna in cui si è formata l'ernia.
L'insorgenza del dolore per via di un'ernia discale può verificarsi improvvisamente o può essere preceduta da una sensazione di rottura o di scatto a livello della colonna vertebrale.

L'ernia discale cervicale causa solitamente cervicobrachialgia, con dolore al collo e alla spalla, dolore irradiato al braccio, intorpidimento e formicolio al braccio o alla mano.  
Il dolore può essere diffuso, intenso e difficile da localizzare, oppure acuto, bruciante e facilmente localizzabile.
In genere, il dolore alle braccia o al collo costituisce il primo segno di irritazione delle radici nervose cervicali. L'intorpidimento, il formicolio e la debolezza a livello muscolare possono essere sintomi di un problema più grave.

Nell’ernia del disco lombare può essere interessato il nervo sciatico (lombo-sciatalgia o sciatica) con dolore si irradia agli arti.
I principali sintomi del paziente con ernia lombare sono:

  •  fastidio persistente nella parte bassa della schiena;
  • dolore acuto a carico della schiena, del gluteo e della gamba, fino al piede;
  • ridotta sensibilità in parti di uno o di entrambi gli arti inferiori;
  • dolore localizzato nella zona inguinale.

In alcuni casi l'infiammazione dei nervi della zona lombare può interferire con il funzionamento intestinale e della vescica.

 

DIAGNOSI DELLE DISCOPATIE

La diagnosi di ernia del disco viene effettuata con l'esame obiettivo completo della colonna vertebrale delle braccia e degli arti inferiori da parte di uno specialista del Centro.
Lo specialista dovrà esaminare la colonna vertebrale osservando la flessibilità, l'ampiezza dei movimenti e segni che suggeriscano un danneggiamento delle radici nervose o del midollo spinale a causa di un'ernia del disco.
Gli  accertamenti diagnostici strumentali quali la risonanza magnetica o la TAC sono sempre consigliati  per confermare la diagnosi e per impostare il corretto piano terapeutico.

 

IL TRATTAMENTO DELL'ERNIA DISCALE

Nel trattamento dell’ernia del disco lombare è preferibile ricorrere ai trattamenti conservativi quali la fisioterapia, le manipolazioni vertebralitrazionimassaggieducazione posturale
L’intervento chirurgico è da prendere in considerazione solo nei casi in cui la terapia conservativa non dà segni di miglioramento o in caso di “ernia espulsa.
La Fisioterapia gioca un ruolo molto importante nel trattamento dell'ernia del disco. I suoi metodi non solo offrono sollievo immediato al dolore, ma svolgono anche un lavoro di prevenzione per recidive o altre problematiche connesse.
L’Osteopatia rappresenta un’efficace opzione non farmacologica e non invasiva, ma “passiva” per ripristinare l’allineamento della colonna, sciogliere le contratture, migliorare la postura e decomprimere le vertebre allentando in tal modo la sindrome dolorosa. E’ importante affidarsi solo a mani esperte.
Il nostro Centro si avvale inoltre delle più moderne tecnologie elettromedicali come Limfa® Therapy, che  trova applicazione sia nella fase acuta che nella fase cronica della patologia, permettono la riduzione del dolore in tempi considerevolmente brevi. 

Share:

Richiedi una visita

Compila il modulo di richiesta, sarai ricontattato dalla nostra segreteria.

Modulo richiesta