Cosa fare in caso di distorsione alla caviglia.

Cosa fare in caso di distorsione alla caviglia.

La distorsione della caviglia conosciuta volgarmente con il nome di “storta” è il trauma articolare più ricorrente. In Italia si stimano circa 5000 traumi distorsivi alla caviglia al giorno, che occorrono mentre si pratica sport e nelle attività quotidiane.
La distorsione della caviglia è un trauma acuto solitamente causato da una rotazione del piede, in seguito ad un movimento violento e brusco. L’evento traumatico procura sollecitazioni alle strutture capsulo-legamentose della caviglia che possono provocare dallo stiramento dei legamenti fino a lesioni più gravi.
Il tempo necessario al recupero del movimento, a seguito di una distorsione della caviglia, dipende dalla serietà del trauma subito. In genere i tempi di ripresa vanno dalle 3 alle 6 settimane e si possono ridurre intraprendendo precocemente il trattamento fisioterapico.


SINTOMI DELLA DISTORSIONE ALLA CAVIGLIA

distorsione alla cavigliaLa distorsione della caviglia è solitamente molto dolorosa e si presenta con gonfiore localizzato a livello del malleolo esterno e spesso con una tumefazione periarticoalre, segno della rottura della piccola arteriola passante al di sopra del legamento peroneo-astragalico anteriore.
Il dolore è quasi sempre associato ad una limitazione nei movimenti.
Le distorsioni più frequenti interessano la parte esterna della caviglia e causano dolore e gonfiore immediati. 


La sintomatologia tipica della distorsione alla caviglia include: 

  • dolore nell'area interessata dalla distorsione, che si acuisce quando si sposta il peso sulla caviglia distorta
  • gonfiore
  • limitazione nei movimenti
  • tumefazione modesta o cospicua


DIAGNOSI E TRATTAMENTO

Lo specialista effettuerà una valutazione clinica per valutare l’entità dell’infortunio. La radiografia è necessaria al fine di escludere la presenza di lesioni ossee e fratture. 
Per individuare l'eventuale presenza di lesioni a carico di tendini e legamenti, il medico potrà chiedere al paziente di effettuare un’ecografia o una risonanza magnetica.
La base del trattamento consiste nel riposo dell’articolazione, applicazione di ghiaccio e farmaci antiinfiammatori.

Il trattamento ortopedico con immobilizzazione completa dell’articolazione è un approccio ormai superato per i traumi distorsivi, in quanto prevede tempi di recupero più lunghi con il rischio di causare rigidità articolari.
Per le lesioni di grado I e II consigliamo il ricorso precoce alle terapie fisioterapiche.
Il nostro team di esperti saprà impostare il corretto programma riabilitativo e di rieducazione funzionale per il tuo caso specifico.
Per il controllo del dolore e dell’infiammazione il nostro Centro utilizza le più innovative apparecchiature elettromedicali sul mercato (tecarterapia, magnetoterapia), le quali, abbiante alle tecniche riabilitative manuali accelerano notevolmente i tempi di guarigione.

Hai subito di recente una distorsione? Prendi un appuntamento con gli specialisti del Centro Medico CGF.

Condividi questo articolo:

Richiedi una visita

Compila il modulo di richiesta, sarai ricontattato dalla nostra segreteria.

Modulo richiesta