Colpo della strega: cause e terapia.

Colpo della strega: cause e terapia.

Ti è mai successo di provare un dolore improvviso e lancinante alla zona lombare chinandoti per raccogliere un oggetto a terra oppure forzando i muscoli paravertebrali per sollevare un peso? Altre volte il dolore sopraggiunge inaspettato senza aver compiuto alcun movimento brusco.
È il colpo della strega: un evento traumatico intenso e acuto che blocca istantaneamente i muscoli lombari in una contrattura estremamente dolorosa da impedire la mobilità per diversi giorni. 


LE CAUSE DEL COLPO DELLA STREGA

A causare il colpo della strega sono in genere tutte le situazioni e i movimenti che mettono improvvisamente sotto stress la regione lombare, innescando una repentina e significativa contrazione dei muscoli che sostengono la colonna vertebrale.

Alla base di un colpo della strega occasionale non esistono solitamente condizioni patologiche preesistenti.
Nonostante il dolore molto intenso, l’evento scatenante non provoca danni ai dischi intervertebrali e ai muscoli paravertebrali coinvolti. Tutto si limita all’insorgenza di una forte contrattura.
Non necessariamente il dolore acuto che si avverte è commisurato all’entità dello sforzo imposto ai muscoli, molte volte basta una minima flessione per scatenare una contrattura dolorosissima da colpo della strega.

Se invece siete soggetti ad episodi di lombalgia acuta ricorrenti, è importante rivolgersi al fisiatra esperto nelle patologie della colonna, per una valutazione approfondita volta ad escludere la presenza di patologie discali, o altri disturbi specifici che possono alterare l’integrità della muscolatura lombare.

A maggior rischio colpo della strega sono soprattutto le persone con muscoli lombari poco elastici per costituzione, a causa di uno stile di vita sedentario o del mantenimento protratto di posture non fisiologiche. 
Benché il disturbo possa manifestarsi in qualunque momento della vita, a essere più spesso interessate dal colpo della strega sono le persone oltre i 35 anni. 


LA TERAPIA 

Nelle ore successive al colpo della strega, muovere la schiena è un problema, sia a causa della rigidità determinata dalla notevole contrattura muscolare sia perché ogni minimo movimento causa fitte lancinanti. 
Per non rischiare di riacutizzare il disturbo, si dovrebbero attendere almeno 12-24 ore, periodo di norma sufficiente per ottenere un primo miglioramento dei sintomi. 

Appena vi è possibile affidatevi alle cure di un Centro specializzato. La visita fisiatrica consentirà di eseguire la corretta diagnosi per poter iniziare le terapie appropriate per un rapido recupero della funzionalità. Protrarre troppo a lungo l’immobilizzazione, non è utile perché, superata l’immediata fase acuta, i muscoli riescono a recuperare la propria funzionalità in modo più efficiente se stimolati.

Le prime manipolazioni e massaggi sono efficaci nell'allentare le tensioni muscolari e nell'apportare benefici anche a livello antalgico.
Le manipolazioni della colonna sono una disciplina complessa, per questo affidatevi solo a professionisti qualificati.
L‘osteopatia si rivela molto valida sin dalle fasi acute, nel trattamento dello stato doloroso.
Nel caso del colpo della strega l’osteopata potrà considerare non solo la parte lombare con le sue vertebre e muscoli, ma anche il bacino, l’osso sacro e gli organi e visceri correlati. Passata la fase acuta del dolore, nei trattamenti successivi l’osteopata andrà a lavorare sulla causa scatenante il problema per evitare recidive spiacevoli.

Il protocollo terapeutico del Centro CGF nei casi di colpo della strega prevede inoltre l’impiego di apparecchiature elettromedicali all’avanguardia che consentono di ridurre il dolorel’infiammazione e gli edemi nonché di diminuire i tempi di guarigione (vedi anche: Pronexibus).

In caso di colpo della schiena o dolori lombari ricorrenti richiedi una visita.

Condividi questo articolo:

Richiedi una visita

Compila il modulo di richiesta, sarai ricontattato dalla nostra segreteria.

Modulo richiesta